national anthem

national anthem

National Anthem of Vatican City (Holy See) — "Inno e Marcia Pontificale"

2h ago
SOURCE  

Description

The “Inno e Marcia Pontificale” is the first official anthem of the Vatican after a work known as the “Gran Marcia Trionfale” [Great Triumphal March] by Vittorino Hallmayr, the bandmaster of an Austrian regiment located in Rome, was used on an unofficial basis. The “Inno e Marcia Pontificale” is performed in the presence of: the Pope; one of his special legates; or on occasion of presentation of Credential Letters by a papal nuncio. The music by noted composer Charles-François Gounod was written in 1857 for the jubille anniversary of pope Pius IX. Originally, the anthem had Italian lyrics, Latin lyrics were created later (and slightly modified in 1993) as a way for Catholics around the world to sing it in a common language, and the Italian lyrics are no longer used. The Latin lyrics were by a Catholic priest, who took inspiration from scripture passages about St. Peter (the first Pope in Catholic tradition). According to the Vatican, the “Inno e Marcia Pontificale” is not to be understood as a national anthem, but rather as a hymn that speaks to Roman Catholics worldwide; in practice, however, it serves as the anthem for the Vatican State. ●●●▬▬▬▬▬✮✮ LATIN ✮✮▬▬▬▬●●● Hymnus et modus militaris Pontificalis ●●●▬▬▬▬▬✮✮ ITALIAN ✮✮▬▬▬▬●●● Inno e Marcia Pontificale è l'inno nazionale vaticano. Il testo venne scritto da Antonio Allegra (1905-1969) su una musica composta da Charles Gounod (1818-1893). Nel 1857 lo Stato della Chiesa si munì di un inno nazionale, la "Marcia Trionfale" del compositore austriaco maestro di banda a Roma Vittorino Hallmayr, intitolata poi "Inno pontificio", un brano allegro e saltellante. L'11 aprile 1869 a Roma, per la celebrazione del giubileo di sacerdozio di Papa Pio IX, il compositore francese Charles Gounod inviò in omaggio una solenne e pomposa marcia alla francese, che piacque enormemente al Papa. Si pensò allora di sostituire l'inno nazionale, ma la di poco successiva presa di Roma da parte della nascente nazione italiana impedì la realizzazione del progetto, anzi fece scomparire lo Stato della Chiesa ed i suoi simboli. Nel 1929 con i Patti Lateranensi rinacque lo stato della Chiesa, come Città del Vaticano, e i suoi simboli - bandiera ed inno di Hallmayr - ritornarono in vigore. Fu poi Papa Pio XII che in previsione dell'Anno santo 1950 decise la modifica. Il 24 dicembre 1949 la musica di Gounod fu eseguita davanti al Papa, e per l'occasione fu munita con il titolo "Inno e Marcia pontificale" di un testo latino e di un testo italiano. Il primo gennaio 1950 il decreto papale rendeva l'inno ufficiale. SOURCES: — nationalanthems.info — google.com — wikipedia.org